Chiudi
Home App Guida TV
Canali Digitale Terrestre Canali Sky Canali Mediaset Pomeriggio in TV Programmi tv di ieri Film ieri sera in tv
Stasera in TV Film prima serata Serie TV Calcio
Serie A Calendario Partite Champions league Calendario Partite Europa league Calendario Partite Mondiali Calendario Partite Europei Calendario Partite Coppa Italia Calendario Partite Uefa Nations League Calendario Partite
Altro
Film popolari Serie Tv popolari Formula 1 Moto Gp Grande Fratello
Get it on Google Play Get it on iTunes
Oggi in TV
film American sniper Sky Cinema Action

American sniper

American sniper
Guerra
Azione
1 Oscar all'action di Clint Eastwood con Bradley Cooper e Sienna Miller. Un cecchino infallibile, diventato una leggenda in Iraq, torna in America e affronta le conseguenze della guerra. (USA 2014)

Canale

Sky Cinema Action

Giorno

domenica 26 novembre 2023, 15:05

Durata

135'

Titolo originale

American Sniper

Paese

Stati Uniti d'America

Anno

2014

Regia

Clint Eastwood

Voto

7.3 / 10

Descrizione

American Sniper è un film del 2014 diretto da Clint Eastwood, basato sull'omonima autobiografia di Chris Kyle.

Trama

Chris Kyle è un giovane ragazzo del Texas, cresciuto in una famiglia credente in Dio, amante della caccia, dei rodeo, della sua famiglia e della patria. Chris decide di arruolarsi nei Navy SEAL, il famoso corpo délite della Marina degli Stati Uniti; durante il duro addestramento, conosciuto come Basic Underwater Demolition/SEAL, egli si distingue per le sue doti da cecchino, arte affinata fin da piccolo durante le battute di caccia col padre, e al contempo fa la conoscenza di Taya in un bar. Taya sa cosa significa essere un soldato, sa che Chris ha scelto e ama il suo lavoro, e lo sposa. Nel 2004, dopo gli attacchi dell'11 settembre 2001, Kyle prende parte al suo primo turno di combattimento a Falluja nell'ambito della guerra in Iraq, ma le sue prime vittime saranno un ragazzino e una donna che hanno tentato di attaccare una pattuglia di marine con una granata RKG-3 di fabbricazione sovietica; pur visibilmente turbato dall'esperienza, Chris diviene ben presto un mito grazie alle sue abilità, tanto da meritarsi il soprannome di "Leggenda". Assegnato in un'operazione per catturare Abu Musab al-Zarqawi, il carismatico leader di Al Qaida in Iraq, Chris interroga una famiglia il cui padre, lo sceicco Al-Obeidi, si offre volontario per portare i SEAL fino a un terrorista soprannominato "Il Macellaio", vicecomandante di Al-Zarqawi e unica pista che potrebbe condurre alla localizzazione di quest'ultimo. Il piano però fallisce e "il Macellaio" cattura lo sceicco e il figlio uccidendoli barbaramente, mentre Kyle viene immobilizzato, pur riuscendo a salvarsi, da un cecchino iracheno armato di PSL, conosciuto col soprannome di Mustafa, di origini siriane ed ex campione di tiro a segno dei Giochi olimpici. Intanto, i jihadisti iracheni mettono una taglia di 180.000 dollari sulla testa di Chris, ribattezzato come Shaiṭān Al-Ramadi ("il diavolo di Ramadi"). Tornato a casa, Kyle assiste alla nascita del figlio Colton, ma continua a pensare al conflitto iracheno che ha vissuto, suscitando preoccupazione in Taya, la quale vuole che egli si concentri principalmente sulla sua famiglia. Una volta promosso al grado di capo di 3ª classe, Chris si reca per un secondo turno in Iraq e viene coinvolto in una sparatoria con "Il Macellaio", riuscendo infine a ucciderlo. Quando torna a casa per vedere la venuta al mondo di sua figlia, il cecchino diventa però sempre più distante dalla sua famiglia. Durante il terzo turno in territorio iracheno, Mustafa ferisce gravemente al volto Ryan "Bombarda" Job e la sua unità si trova costretta a evacuare la zona per salvare la vita di quest'ultimo. Quando però decidono di tornare sul campo di battaglia per continuare l'operazione, un altro SEAL, Marc Alan Lee, viene ucciso durante il combattimento successivo. Il rimorso spinge Chris a partecipare al suo quarto turno, ma Taya vuole che torni a casa e non faccia più il soldato. Inviato nuovamente in Iraq, Kyle viene assegnato a una squadra di cecchini che deve eliminare Mustafa che, a sua volta, sta uccidendo alcuni genieri dell'Esercito statunitense impegnati a costruire una barricata. La squadra dei cecchini viene appostata su un tetto e Chris, dopo aver avvistato Mustafa, riesce a ucciderlo a una distanza di 2100 iarde (1920 metri). Lo sparo rivela però la posizione della sua squadra a numerosi guerriglieri armati e, nel bel mezzo del conflitto a fuoco e a corto di munizioni, Chris chiama Taya via telefono satellitare e le dice che sta tornando a casa. In seguito, una tempesta di sabbia garantisce la copertura dell'unità durante una caotica fuga in cui Chris, ferito ad una gamba, riesce a malapena a montare sul trasporto Cougar in movimento. Per ben quattro volte Chris consolida la sua reputazione e aumenta il numero di vittime fino a diventare il cecchino più letale nella storia delle forze armate statunitensi. Tornato a casa, Taya continua nel dire a Chris che deve smettere di fare il soldato e gli trova un impiego con i reduci che come lui hanno vissuto momenti terribili nei diversi teatri di guerra dove gli Stati Uniti sono stati impegnati. Soddisfatto, Chris addestra al tiro individui con gravi menomazioni fisiche e ritrova la gioia di vivere con la moglie e i due figli che lo adorano, ma verrà alla fine ucciso da uno dei reduci che cercava di aiutare.
Scarica Oggi in TV
App Oggi in TV
Get it on Google Play Get it on iTunes