Chiudi
Home App Guida TV
Canali Digitale Terrestre Canali Sky Canali Mediaset Pomeriggio in TV Programmi tv di ieri Film ieri sera in tv
Stasera in TV Film prima serata Serie TV Calcio
Serie A Calendario Partite Champions league Calendario Partite Europa league Calendario Partite Mondiali Calendario Partite Europei Calendario Partite Coppa Italia Calendario Partite Uefa Nations League Calendario Partite
Altro
Film popolari Serie Tv popolari Formula 1 Moto Gp Grande Fratello
Get it on Google Play Get it on iTunes
Oggi in TV
intrattenimento Matilda s1e4 Sky Serie

Matilda s1e4

Matilda s1e4
S1 Ep4 Matilda - Matilda De Angelis rimane vittima di un'improvvisa tempesta mediatica che rischia di travolgere la CMA e Vittorio medita di abbandonare la nave. Prox Ep. 24 nov 06:05 SER. Rep. 26 dic 18:15 SER

Canale

Sky Serie

Giorno

venerdì 24 novembre 2023, 02:35

Durata

55'

Titolo originale

Matilda 6 mitica

Paese

Stati Uniti d'America

Anno

1996

Regia

Danny DeVito

Descrizione

Matilda 6 mitica (Matilda) è un film del 1996 diretto da Danny DeVito, tratto dal romanzo Matilde di Roald Dahl. Il film è incentrato sulla bambina prodigio titolare, Matilda Wormwood, che sviluppa capacità psicocinetiche e le usa per affrontare la sua famiglia poco raccomandabile e la tirannica preside Agatha Trinciabue. Il film ha ricevuto recensioni positive, elogiando la regia di DeVito e la fedeltà del film allo spirito del materiale originale. Alla sua uscita, il film non ha avuto il successo commerciale sperato, ma è divenuto, con il passare degli anni, un vero e proprio cult.

Trama

Matilda Wormwood è una bambina di sei anni dotata di un'intelligenza straordinaria e precoce e di una grande dolcezza, sensibilità, gentilezza e onestà. La bambina ha però la sfortuna di essere nata in una famiglia disonesta, che non ha alcuna considerazione per lei e non apprezza le sue qualità. Il padre Harry è un avido e disonesto rivenditore di automobili usate che trucca nei modi più improbabili, utilizzando anche pezzi rubati; la madre Zinnia è una donna sciocca e superficiale con il vizio del bingo, mentre il fratello maggiore Michael è un prepotente degno in tutto e per tutto dei suoi genitori. Matilda viene allora considerata la pecora nera della famiglia e subisce quotidianamente i soprusi dei genitori e del fratello, che tentano soprattutto di porre rimedio a quello che, secondo loro, è il peggiore dei suoi difetti: la grande passione di Matilda per la lettura. La piccola infatti impara a leggere da sola in età prescolare e frequenta la biblioteca del paese prima dei 6 anni. Un giorno, in seguito a un ingiusto rimprovero da parte di Harry, Matilda giunge alla conclusione di dover punire gli adulti quando si comportano male con lei, e la mattina dopo sostituisce la brillantina per capelli del padre con la tintura per capelli della madre, perciò i capelli di Harry diventano biondo platino. L'uomo frattanto si vanta dei propri imbrogli sul lavoro e dando dell'imbecille alla figlia che lo critica, per cui la bimba rincara la dose e cosparge con della "Super-super colla" l'interno del cappello del padre, con risultati esilaranti. Quella sera, poi, Harry, stufo di vedere Matilda leggere in continuazione, cerca di costringerla a guardare la televisione, ma l'apparecchio esplode improvvisamente e Matilda comprende di essere stata lei a provocare il bizzarro incidente, anche se non capisce in che modo. Arriva l'autunno e per Matilda è tempo di cominciare la scuola. La bimba è entusiasta ma l'istituto a cui viene iscritta, Crunchem Hall, è ben lontano da ciò che sognava: la direttrice infatti è la signorina Agatha Trinciabue, una donna enorme e spietata, ex atleta olimpionica e preside dal pugno di ferro, che tiranneggia i bambini e li usa addirittura per allenarsi nel lancio del martello e a cui Harry non ha mancato di descrivere la figlia come cattiva e viziata. Per fortuna, Matilda trova un'amica nella propria maestra, la dolce e onesta signorina Jennifer Honey, che rimane subito colpita dalle qualità della bambina. La donna prova a parlare ai genitori di Matilda per informarli della sua straordinaria intelligenza, scontrandosi con la loro ignoranza e meschinità senza ottenere alcun risultato. Una mattina la signorina Trinciabue arriva in ritardo a causa di un guasto alla macchina, vendutale proprio da Harry Wormwood ed in pessime condizioni sotto l'aspetto nuovo fiammante, quindi punisce ingiustamente Matilda. La bambina allora, arrabbiata per l'ingiustizia, fra quello e un'altra accusa falsa, con la forza del pensiero le rovescia addosso un bicchiere d'acqua con dentro un tritone (che vi aveva messo la sua amica Violetta, anch'essa desiderosa di vendicarsi della preside). Matilda è ormai convinta di avere dei poteri nascosti e si confida con la signorina Honey. La maestra non crede alla storia della bambina, ma si mostra lo stesso comprensiva e la invita a prendere un tè a casa sua. Durante la merenda nella minuscola e pittoresca casa della signorina Honey, la maestra svela a Matilda di essere la nipote della signorina Trinciabue e le racconta la propria storia: da piccola abitava in una bella casa assieme al padre Magnus, ma alla morte del genitore la signorina Trinciabue si impadronì dell'abitazione. La signorina Honey dovette andarsene per sfuggire ai maltrattamenti della zia ed è certa che sia stata proprio la Trinciabue a uccidere suo padre. Approfittando dell'assenza della donna, Matilda e la signorina Honey entrano nella sua casa per recuperare una bambola molto cara alla maestra, ma la preside rientra in anticipo (a causa di un guasto alla macchina) e le due riescono a sfuggirle appena in tempo. Matilda non si arrende e allena i propri poteri, che scopre essere telecinetici, fino a ottenerne il pieno controllo. Le prime vittime sono due agenti dell'FBI che da tempo, presentandosi come rappresentanti di motoscafi, tengono d'occhio casa Wormwood (Matilda ha avvertito da tempo i genitori, che non le hanno mai creduto): pur sapendo che i sospetti dei due uomini siano fondati, quando lei li vede cercare di entrare in casa senza un regolare mandato, per poi cercare di intimidirla, Matilda usa i propri poteri per scacciarli. Una sera, quindi, torna alla casa della preside, recupera la bambola e si diverte a spaventare la signorina Trinciabue fingendosi il fantasma di Magnus, avendo saputo dalla Honey che la dispotica donna è molto superstiziosa. La preside, però, alla fine si rende conto dell'inganno, poiché trova un nastrino rosso perso dalla bambina. Il giorno dopo a scuola, Matilda consegna la bambola alla signorina Honey. La maestra è commossa, ma anche terrorizzata al pensiero di come reagirà la signorina Trinciabue; Matilda, allora, le dà una dimostrazione dei propri poteri e le assicura che tutto andrà bene, facendole capire di avere un piano. All'arrivo della signorina Trinciabue infatti, Matilda si finge nuovamente il fantasma di Magnus e questa volta, vedendo come il "fantasma" sappia cose di cui lei crede di esserne l'unica a conoscenza, la preside ci casca: terrorizzata, cerca di scatenare la propria furia, ma Matilda la ferma senza difficoltà, per poi scacciarla assieme a tutti gli alunni della scuola. Così la Trinciabue fugge, e di lei non si saprà mai più nulla. Qualche tempo dopo la signorina Honey è diventata preside di Crunchem Hall ed è tornata a vivere nella casa di suo padre, di cui Matilda è ormai un’assidua frequentatrice. Harry Wormwood però si è messo nei guai e, per evitare l’arresto, decide di scappare con la famiglia a Guam. Matilda non vuole andarsene e i Wormwood, compiendo la loro prima e unica buona azione nei suoi confronti, permettono alla signorina Honey di adottarla firmando dei documenti che Matilda ha fotocopiato da un libro in biblioteca. Quest'ultima e la signorina Honey formano ora una famiglia unita e felice.
Scarica Oggi in TV
App Oggi in TV
Get it on Google Play Get it on iTunes