Chiudi
Home App Guida TV
Canali Digitale Terrestre Canali Sky Canali Mediaset Pomeriggio in TV Programmi tv di ieri Film ieri sera in tv
Stasera in TV Film prima serata Serie TV Calcio
Serie A Calendario Partite Champions league Calendario Partite Europa league Calendario Partite Mondiali Calendario Partite Europei Calendario Partite Coppa Italia Calendario Partite Uefa Nations League Calendario Partite
Altro
Film popolari Serie Tv popolari Formula 1 Moto Gp Grande Fratello
Get it on Google Play Get it on iTunes
Oggi in TV
film I mercenari - the expendables Sky Cinema Action

I mercenari - the expendables

I mercenari - the expendables
Thriller
Avventura
Azione
Action esplosivo di e con Sylvester Stallone. Un manipolo di mercenari deve rovesciare una dittatura in Centro America. Nel cast Mickey Rourke, Jason Statham, Dolph Lundgren e Bruce Willis. (USA 2010)

Canale

Sky Cinema Action

Giorno

mercoledì 22 novembre 2023, 22:50

Durata

110'

Titolo originale

I mercenari - The Expendables

Paese

Stati Uniti d'America

Anno

2010

Regia

Sylvester Stallone

Voto

6.5 / 10

Descrizione

I mercenari - The Expendables (The Expendables) è un film del 2010 diretto ed interpretato da Sylvester Stallone.

Trama

Nel golfo di Aden in Somalia, una banda di pirati viene sterminata e i loro ostaggi americani salvati, ad opera di un manipolo di uomini armati fino ai denti. Si tratta degli Expendables (letteralmente i sacrificabili), un piccolo gruppo internazionale di esperti mercenari statunitensi, che vivono nell'ombra e agiscono laddove nemmeno gli agenti segreti si spingono, uccidendo e compiendo incarichi su commissione e sempre nel rispetto degli accordi stipulati. Al capo di essi, l'abile Barney Ross, si affiancano: Lee Christmas, inglese ed ex membro della SAS, secondo in comando e molto abile con i coltelli; Yin Yang, reduce cinese del Vietnam ed esperto di arti marziali; Hale Caesar, esperto di armi del Pentagono; Toll Road, esperto di wrestling ed esplosivi, e lo svedese Gunnar Jensen, il cecchino del gruppo, poi espulso dopo la missione a causa della sua dipendenza dalle droghe e per lo scarso rispetto per l'autorità. Poco tempo dopo, ritornati a New Orleans, sede del gruppo, Christmas si rincontra con la sua ragazza, Lacy, ma scopre che si era messa con un altro nel periodo in cui lui era lontano dal Paese perché non era mai presente e perché dopo tanto tempo insieme lui non le aveva mai detto cosa faceva nella vita. Barney invece si ritrova con il suo vecchio amico Tool, ex membro della squadra ormai in pensione e tatuatore, per farsi sistemare un tatuaggio. Vengono raggiunti poco dopo da Christmas, e Tool, che fa anche da tramite per gli incarichi da affidare ai mercenari, gli propone tre lavori appena arrivati, di cui uno particolarmente duro. Barney, spinto dal fatto che la paga sarà comunque buona, accetta quest'ultimo. Il giorno dopo Barney si incontra con un misterioso contatto in una chiesa, che difatti si fa chiamare Mr Church. Church gli spiega i dettagli della missione: un ex-agente della CIA, James Munroe, ora un trafficante pericoloso, sta esportando droga negli Stati Uniti, e potrebbe farsi aiutare dal generale Garza, dittatore dell'isola di Vilena, piccolo stato nel golfo del Messico. All'incontro si presenta anche un altro mercenario esperto, l'amico/rivale di Barney Trench Mauser, che però declina l'offerta e gli lascia campo libero. Quando Church offre a Ross un'enorme somma di denaro per rovesciare il generale, pur avvisandolo di non commettere errori, il mercenario e i suoi amici accettano ben consapevoli che sarà molto dura. Così Barney e Christmas decidono di recarsi da soli a Vilena sotto copertura per incontrarsi con un contatto del posto e valutare la situazione. Arrivati a Vilena col loro aeroplano e superati i controlli, Barney e Christmas arrivano in un piccolo bar del paesino e incontrano il loro contatto, Sandra, una giovane ragazza del posto che li conduce a fare un giro della zona. Lei spiega che Vilena una volta era un paese felice con o senza la dittatura fin quando Munroe, con la copertura di un sottomesso Garza, ha preso il vero potere per i suoi sporchi traffici. Nonostante poi la ragazza sia riluttante ad accompagnarli, Barney le chiede di portarli fuori città per esplorare meglio l'ambiente. I due si dividono da Christmas e si fermano in una radura; qui Barney si dice perplesso sulla volontà della ragazza di rimanere in un posto così pericoloso come Vilena, ma vengono interrotti da un gruppo di militari arrivati fin lì. Sandra interviene e dai loro discorsi in spagnolo, Barney scopre che la ragazza è la figlia stessa di Garza, ma subito i militari la prendono in ostaggio e tengono lui sotto tiro. Per fortuna Christmas arriva in tempo dalla foresta e dopo uno scontro i tre risalgono sul pick-up di Sandra e riescono a fuggire. Barney si fa poi strada vicino al porto mentre Christmas, arrivato per primo all'aereo, cerca di convincere Sandra a salire con loro per salvarsi, ma lei rifiuta e torna indietro. Fatto partire l'aereo per guadagnare tempo, Christmas inizia a decollare mentre Barney lo raggiunge di corsa e riesce a saltare dentro sfuggendo ai militari e a Munroe, giunto sul posto insieme al suo braccio destro, il mercenario Dan Payne, dopo essere stato avvisato dei disordini. Quando scopre che Sandra non è salita a bordo, Barney convince Christmas a fare inversione e grazie a della benzina sganciata in volo e un razzo fanno saltare in aria il molo: Munroe e Payne si salvano buttandosi in acqua, ma i soldati muoiono nell'esplosione. Abbandonata l'isola e tornati a New Orleans, i mercenari fanno alcune ricerche e scoprono che anche Church, l'uomo che gli aveva affidato il lavoro, era della CIA, e capiscono di essere stati ingaggiati con l'inganno per liberarsi del vero obbiettivo, ossia Munroe: questi, tradendoli, aveva unito le forze con Garza per tenere per sé i soldi della droga che finanziavano la CIA, ma l'agenzia non poteva permettersi una missione ufficiale per uccidere uno di loro perché sarebbe stata cattiva pubblicità. A questo punto i protagonisti, non avendo più interesse a continuare, si ritirano dall'affare. Nonostante tutto però, Barney non riesce lo stesso a dimenticare il coraggio di Sandra, che intanto a Vilena viene torturata dagli uomini di Munroe per estorcerle informazioni sugli Expendables, anche se contro la volontà del padre che ora non sopporta più lo strapotere di Munroe e il suo stravolgimento della vita sull'isola. Infatti Sandra ha rifiutato di scappare pur di continuare a combattere per il proprio paese e la propria gente, anche se contro il suo stesso genitore. Barney in seguito viene ritrovato da Gunnar, che si offre di aiutarlo per reintegrarsi nella squadra, ma Barney rifiuta in quanto non si fida di lui, e per risposta l'ex compagno lo lascia con rancore minacciandolo velatamente. Nel frattempo, Christmas viene chiamato da Lacy per parlare, e incontrandola scopre che il suo ragazzo la picchia, così lo raggiunge in un campo da basket mentre gioca coi suoi amici e per vendetta li picchia a sangue. Alla fine si dichiara alla ragazza, facendole capire che tipo di vita conduce. Quella sera Barney, pieno di dubbi, si rivede con Tool, confidandogli del suo dilemma riguardo a Sandra. Quando Tool allora ne loda il coraggio e gli racconta che il suo più grande rimpianto è stato quello di non aver salvato la vita di una donna in Bosnia, tanti anni fa, Barney si convince che la cosa giusta da fare è quella di tornare a Vilena a salvare Sandra e il suo popolo. Così decide di ripartire da solo, e a sorpresa viene raggiunto da Yang, che vuole aiutarlo. I due lasciano il garage della squadra in auto, ma vengono attaccati per strada da un convoglio armato: Gunnar, per vendicarsi, ha venduto delle informazioni sui mercenari a Munroe e ora sta partecipando direttamente all'agguato. Nell'inseguimento, Barney e Yang si schiantano con la macchina dentro una fabbrica e Yang si ritrova a combattere a mani nude contro Gunnar. Questi infine ha la meglio e sta per ucciderlo, ma Barney interviene e spara a Gunnar. Lo svedese, ferito e convinto di morire, si pente di ciò che ha fatto e, volendo fare un'ultima cosa sensata nella sua vita, rivela all'amico i piani di Munroe. Infine Barney e Yang raggiungono l'aereo, dove trovano ad aspettarli tutti gli altri, pronti ad appoggiare Barney fino in fondo. Così tornano a Vilena, dove si infiltrano di notte nel palazzo di Garza. Barney si introduce nella struttura per cercare Sandra, che viene tenuta rinchiusa e bendata in una stanza nei sotterranei; il generale Garza intanto, fa dipingere le facce in maniera tribale agli uomini dell'esercito che gli sono rimasti fedeli come segno di protesta contro Munroe, che lo considera solo un fantoccio senza valore in quanto il potere non arriva da lui. Mentre i mercenari si sbarazzano furtivamente dei soldati nelle vicinanze e piazzano delle bombe nella struttura, Barney salva in extremis Sandra da due militari che stavano per stuprarla, ma mentre la sta portando via viene trovato da Payne e i suoi uomini, che lo catturano e portano Sandra da Munroe. Qui il trafficante e il generale si confrontano e solo la figlia lo ferma dall'uccidere Munroe. Intanto nei sotterranei Payne interroga Barney picchiandolo brutalmente, ma i mercenari intervengono e salvano il loro capo, combattendo contro tutti gli altri. Barney così si libera e raggiunge Payne, che era scappato perché disarmato; i due si affrontano in un violento scontro corpo a corpo dove lo scagnozzo sembra avere la meglio, ma gli spari di Caesar lo fanno fuggire. Quando poi la squadra torna in superficie si trova costretta a rifugiarsi al coperto sotto il tiro dell'esercito, nel cortile del palazzo. Quando i protagonisti sembrano essere ormai in trappola, dentro il palazzo, Garza si scusa con la figlia e tiene un discorso liberatorio ai suoi uomini dal balcone invitandoli a combattere gli invasori americani, ma Munroe lo uccide a tradimento davanti a tutti. Subito dopo, gli uomini di Garza e quelli di Munroe iniziano a spararsi e quando Sandra finalmente esce dal palazzo tenuta in ostaggio da Munroe in fuga, Barney fa esplodere le bombe e distrugge l'edificio. Poi, approfittando della confusione causata dall'esplosione, i mercenari escono allo scoperto e lottano contro i soldati, riuscendo a ucciderli dopo una cruenta battaglia. Munroe tenta di scappare insieme a Sandra e Payne con un elicottero, ma Dan viene ucciso in combattimento da Toll Road, mentre Caesar e Barney fanno esplodere l'elicottero. Munroe allora porta Sandra con sé nella giungla, inseguito da Barney. Giunti in un luogo isolato, Munroe ferisce Barney con un colpo e minaccia Sandra, chiedendogli poi il perché del suo ritorno. Barney dice che lui è tornato solo per la ragazza, che divincolandosi si libera e dà l'occasione a Barney di sparare a Munroe col suo revolver, mentre Christmas interviene improvvisamente alle sue spalle lanciando un coltello che trapassa l'uomo, uccidendolo definitivamente. Vilena è ora libera dalla dittatura, e il giorno dopo, prima che riparta, Sandra ringrazia Barney per tutto ciò che ha fatto, e lui le promette che ci sarà sempre quando lei avrà bisogno. Tornati a casa, la sera stessa i mercenari riabbracciano Gunnar, ormai guarito, che ha abbandonato le droghe e si riunisce ai suoi vecchi compagni per festeggiare. Infine, recitando un poema scherzoso contro Tool, suo rivale nel lancio dei coltelli, Christmas esce dal locale in strada per fare il lancio più lungo di tutti, centrando in pieno il bersaglio e guadagnandosi l'ovazione dei suoi amici.
Scarica Oggi in TV
App Oggi in TV
Get it on Google Play Get it on iTunes