Menu
Oggi in TV
Get it on Google PlayGet it on iTunes
film, fantascienza Men in black 3 Sky Cinema Collection

Men in black 3

Men in black 3
Terzo capitolo con Will Smith e Tommy Lee Jones, protettori del pianeta dagli alieni. L'agente J viaggia nel tempo fino al 1969 per modificare il passato e salvare la vita al collega K (USA 2012)

Giorno

lunedì 20 settembre 2021, 05:35

Durata

110'

Titolo originale

Men in Black 3

Paese

Stati Uniti d'America

Anno

2012

Regia

Barry Sonnenfeld

Casa di produzione

Barry Sonnenfeld

Musica

Danny Elfman

Descrizione

Men in Black 3, scritto anche come MIB³, è un film del 2012 diretto da Barry Sonnenfeld. È una commedia fantascientifica, terzo capitolo della serie cinematografica Men in Black, seguito di Men in Black II (2002).

Trama

Il criminale intergalattico Boris l'animale fugge, con la complicità di Lily Poison, dalla prigione LunarMax, situata sulla Luna, con l'intento di tornare indietro nel tempo per uccidere l'agente K, che, il 16 luglio 1969, il giorno del lancio dell'Apollo 11, lo aveva arrestato amputandogli un braccio. Dopo aver investigato sull'impatto di una navicella spaziale a New York, K e l'agente J si recano in un ristorante cinese, dove J rivela di non aver mai conosciuto suo padre, morto quando era bambino, e di conservare di lui soltanto un orologio da taschino. Dopo avere ingaggiato uno scontro a fuoco con un gruppo di criminali alieni, K deduce che Boris è evaso, ritrovandosi faccia a faccia con lui al termine dello scontro e rimpiange di non averlo ucciso nel '69; rifiuta tuttavia ogni aiuto del compagno per riacciuffare il criminale. J ipotizza che l'episodio di quarant'anni prima possa avere pesantemente influenzato il carattere difficile di K e cerca di investigare per proprio conto, ma l'agente O, subentrata al posto del defunto agente Z al comando dei MiB, glielo impedisce. Nel frattempo Boris fa ritorno al 1969 e uccide K, cancellandone così l'esistenza nel presente.J sembra dunque l'unico a ricordare l'esistenza del suo compagno. L'agente O deduce dalle dichiarazioni e dagli strani sintomi di J che si è verificata una frattura nel continuum spazio-temporale. L'alterazione della storia ha come conseguenza l'invasione della Terra da parte dei Bogloditi, la razza di Boris, a causa dell'assenza di uno scudo protettivo attorno alla Terra, denominato ArcNet, che l'agente K avrebbe dovuto installare nel 1969. J effettua un salto temporale aiutato da Jeffrey Price, figlio del compagno di prigionia di Boris e inventore del dispositivo per viaggiare nel tempo. Con sole 24 ore a disposizione per fermare Boris, J giunge nel passato il 15 luglio 1969, un giorno prima della data fatidica. A Coney Island incontra sia il Boris del passato sia il ventinovenne agente K. Mentre Boris riesce a fuggire, K arresta J per interrogarlo al quartier generale dei MiB. Non ottenendo alcuna risposta, ma constatando comunque che J è in possesso di informazioni riservate, K pone il suo futuro compagno in un grande e primitivo Neuralizzatore con l'intento di cancellargli la memoria. J è dunque costretto a cedere e a rivelare la verità sulla sua missione dal futuro. Una volta alleati, seppur ancora con qualche diffidenza, J e K seguono le tracce di Boris fino a una pista da bowling e poi al The Factory, lo studio / punto di ritrovo di Andy Warhol, che è in realtà l'agente sotto copertura W. Qui gli agenti incontrano Griffin, un alieno Arcaniano con la straordinaria facoltà di prevedere diversi futuri possibili. Ultimo sopravvissuto della sua specie, sterminata dai Bogloditi, Griffin vorrebbe evitare alla Terra la stessa fine ed è in possesso della tecnologia ArcNet che può salvare il pianeta. L'alieno fugge prima che Boris possa catturarlo e gli agenti lo ritrovano allo Shea Stadium, dove fornisce loro il dispositivo ArcNet e le indicazioni per posizionarlo sul razzo lunare Apollo 11, il cui lancio è previsto da lì a meno di sei ore. Boris subito dopo riesce a catturare Griffin, ma gli agenti lo inseguono sui dei monocicli e recuperano l'Arcaniano.Al loro arrivo a Cape Canaveral, i due agenti con Griffin vengono arrestati dalla polizia militare. Un colonnello, tuttavia, permette agli agenti di svolgere la loro missione dopo che Griffin ha usato il suo potere premonitore per mostrargli quanto sono importanti J e K. Alla piattaforma di lancio, J e K affrontano sia il Boris del 1969 che quello del 2012, sopraggiunto per aiutare il suo alter ego passato ad uccidere il suo nemico. J utilizza il dispositivo del salto temporale per prevedere gli attacchi del Boris del futuro e lo sconfigge facendolo cadere dalla piattaforma. K invece, combattendo il giovane Boris, rompe una tubatura che spruzza azoto liquido sul braccio sinistro dell'alieno, congelandolo e mandandolo in frantumi, facendolo precipitare nel vuoto. K infine riesce a posizionare l'ArcNet sul Saturn V, che una volta giunto in orbita sprigiona lo scudo protettivo attorno al pianeta che impedirà ai Bogloditi di invadere la Terra. Il Boris del 2012 muore incenerito dai propulsori del razzo spaziale in partenza.Mentre J sta osservando da lontano e si prepara a tornare nel suo tempo, il Boris del 1969 esce dalla camera di scoppio e uccide il colonnello, per poi venire ucciso a sua volta da K. Un bambino esce allora da una vicina auto in cerca di suo padre e si avvicina a K. Il piccolo, che dice di chiamarsi James, esibisce un orologio da taschino, lo stesso tramandato a J da suo padre. Si scopre così che il bambino è il futuro agente J e che il colonnello ucciso da Boris era suo padre. K preferisce non rivelare la morte del padre al piccolo James, così lo neuralizza cancellandogli la memoria dell'episodio e dicendogli che suo padre era un eroe.J, tornato al presente, incontra il suo partner K alla tavola calda dove è solito cenare e gli mostra l'orologio da taschino del padre. Il vecchio agente in cambio gli dice che è stato un onore averlo incontrato in quel giorno fatale, i due amici si riconciliano e insieme vanno felicemente in missione, continuando a vivere nuove avventure come Men in Black. Mentre lasciano il locale, Griffin, a pochi posti di distanza, osserva quello che è ora il suo momento preferito della storia umana.

Attori

Will Smith
Will Smith
James Edwards / Agente J
Tommy Lee Jones
Tommy Lee Jones
Kevin Brown / Agente K
Josh Brolin
Josh Brolin
Kevin Brown / Agente K (giovane)
Jemaine Clement
Jemaine Clement
Boris l'animale
Michael Stuhlbarg
Michael Stuhlbarg
Griffin

Oggi in tv - la tua guida tv

Get it on Google PlayGet it on iTunes