Menu
Oggi in TV
Get it on Google PlayGet it on iTunes
film, avventura La tigre e' ancora viva: sandokan alla riscossa! Rete 4 (DTT)

La tigre e' ancora viva: sandokan alla riscossa!

La tigre e' ancora viva: sandokan alla riscossa!
.. riscossa! - Dopo la morte dell'amata Marianna, Sandokan vive in esilio volontario in India. Ritornera' in patria per affrontare gli oppressori inglesi. Con K. Bedi. Regia di S. Sollima; ITA 1977

Giorno

domenica 19 settembre 2021, 14:19

Durata

159'

Titolo originale

La tigre è ancora viva: Sandokan alla riscossa!

Paese

Italia

Anno

1977

Regia

Sergio Sollima

Casa di produzione

Sergio Sollima

Musica

Guido De Angelis e Maurizio De Angelis

Descrizione

La tigre è ancora viva: Sandokan alla riscossa! è un film del 1977 diretto da Sergio Sollima e tratto dai romanzi del ciclo indo-malese di Emilio Salgari. La sceneggiatura si ispira in buona parte al libro La riconquista di Mompracem.

Trama

Dieci anni dopo la caduta di Mompracem, l'isola è comandata da Abdullah, un sultano pavido, crudele e grossolano al soldo degli inglesi. La giovane mezzosangue Jamilah, accompagnata da un giovane avventuriero greco di nome Teotokris, intraprende un viaggio in India, allo scopo di convincere Sandokan a tornare a combattere per la libertà e spodestare l'impostore. I due cercano subito di entrare in contatto con Yanez de Gomera, fraterno amico di Sandokan, che intanto ha sposato l'indiana Surama, maharani dell'Assam; Yanez, tuttavia, sconsiglia a Jamilah di perseverare nel suo intento, perché la "Tigre della Malesia", dopo le ultime pugne, ha perso fiducia nella lotta senza quartiere agli inglesi e si è ritirato a vita privata. La ragazza, però, riesce ad incontrare Sandokan nella giungla e lo convince a tornare a Mompracem.Sfortunatamente, James Brooke, rajah bianco di Sarawak ed acerrimo nemico del pirata, è venuto a conoscenza della missione della ragazza e, per fermarla, ha assoldato i Thugs, una temutissima setta religiosa di strangolatori che sacrifica le sue vittime alla sanguinaria dea Kālī. La notte stessa, i Thugs entrano in azione e rapiscono la giovane. Sandokan, aiutato dai fidi Tremal-Naik e Kammamuri, nonché da Teotokris, libera Jamilah e fa perdere le sue tracce, ma nella fuga, l'avventuriero greco lo tradisce e gli spara alle spalle da distanza ravvicinata; il pirata, pur sopravvissuto, finisce prigioniero di Brooke, e solo uno stratagemma di Yanez riesce a liberarlo. Riuniti i suoi compagni, Sandokan è finalmente pronto a tornare in Malaysia.Il traditore Teotokris è più veloce dei pirati e, sicuro di aver ucciso Sandokan, raggiunge Abdullah (che si scopre essere il suo padrone). Saputo, però, che la "Tigre" è ancora viva e si prepara ad attaccare Mompracem, l'ambiguo greco dà a James Brooke una serie di preziose informazioni che Jamilah gli aveva ingenuamente confidato. Così, una volta in Malesia, Sandokan trova sulla sua strada più insidie del previsto: dapprima lo attaccano i Dayaki, poi è la volta dei Ranger di Brooke. A salvare Sandokan, stavolta, sono dei giovani malesi, guidati dal figlio di un suo ex-tigrotto, Giro-Batol. La "Tigre" può dunque riprendere la strada verso Mompracem, con forze fresche e un nuovo importante alleato: i Dayaki, che Tremal-Naik ha convinto a combattere per Sandokan.Nel frattempo, Yanez, che neanche lui non ha perso tempo, s'è introdotto alla corte di Abdullah sotto le mentite spoglie di un generale prussiano, riuscendo così a prendere le redini della guarnigione di stanza a Mompracem, con l'obiettivo di smilitarizzarla, il tutto mentre Kammamuri lo segue come suo attendente, con lo scopo di liberare Jamilah. Teotokris rientra però a corte e smaschera entrambi: Yanez è fatto prigioniero e consegnato a Brooke, mentre Kammamuri, abile a scappare, riesce a favorire lo sbarco notturno di Sandokan e dei tigrotti.La riconquista di Mompracem galoppa veloce. Sandokan salva dapprima Jamilah e poi Yanez, poi depone Abdullah che, camuffatosi da donna, viene ucciso da Jamilah; vedendo che la partita è persa, Teotokris e Brooke tentano la fuga, ma la "Tigre" raggiunge il primo e lo finisce al termine di un combattimento all'ultimo sangue, mentre il secondo semina i suoi inseguitori e fugge a bordo di una piccola imbarcazione. Sandokan, però, può comunque consolarsi: l'isola di Mompracem è stata riconquistata e ripopolata, ritornando così ad essere un simbolo di libertà per tutta la Malesia.

Attori

Kabir Bedi
Kabir Bedi
Sandokan
Philippe Leroy
Philippe Leroy
Yanez De Gomera
Adolfo Celi
Adolfo Celi
James Brooke
Sal Borgese
Sal Borgese
Kammamuri
Massimo Foschi
Massimo Foschi
Teotokris

Oggi in tv - la tua guida tv

Get it on Google PlayGet it on iTunes