Menu
Oggi in TV
Get it on Google PlayGet it on iTunes
film, western Il mio nome e' nessuno Sky Cinema Action

Il mio nome e' nessuno

Il mio nome e' nessuno
Terence Hill e Henry Fonda nello 'spaghetti western' restaurato di Tonino Valerii, prodotto da Sergio Leone. Un anziano pistolero affronta l'ultima impresa prima di lasciare il Far West (ITA 1973)

Giorno

lunedì 26 luglio 2021, 11:35

Durata

120'

Titolo originale

Il mio nome è Nessuno

Paese

Italia

Anno

1973

Regia

Tonino Valerii

Casa di produzione

Tonino Valerii

Musica

Ennio Morricone

Descrizione

Il mio nome è Nessuno è un film del 1973 diretto da Tonino Valerii.

Trama

Alla fine dell'Ottocento l'era romantica del Selvaggio West si avvia alla conclusione. Un giovane vagabondo che si fa chiamare "Nessuno" trascina la sua vita in maniera spensierata. Nessuno si imbatte nel leggendario cacciatore di taglie Jack Beauregard, ormai anziano e desideroso di rifugiarsi in Europa.Beauregard è l'idolo d'infanzia di Nessuno, cresciuto nel mito delle sue imprese; ma il vecchio pistolero è ormai disilluso, consapevole della fine della sua era. Nessuno, da perfetto fan di Beauregard, cercherà in tutti i modi di fargli finire la carriera con un'ultima, memorabile, impresa: Jack dovrà sconfiggere da solo il Mucchio Selvaggio, la leggendaria carica di 150 cavalieri, che in tutto il film appare e scompare come se fosse una visione.Nessuno riuscirà infine a far scontrare Jack con il Mucchio Selvaggio. Sembra uno scontro impossibile, ma al momento giusto Jack si ricorderà che ci sono candelotti di dinamite nascosti nelle selle di alcuni dei centocinquanta. Concluso l'epico scontro, Nessuno organizza per Jack la perfetta uscita di scena per un grande eroe: la sua morte. Secondo Nessuno un eroe, per far in modo che le sue gesta finiscano scritte nei libri di storia, deve assolutamente morire.Così, dopo un finto duello tra loro, organizzato in pieno centro a New Orleans, Beauregard rimane (fintamente) ucciso, lasciando a Nessuno la sua pesante eredità di giustiziere, oltre che lo stuolo dei suoi nemici accumulati in vita. Giocando col nome di chi l'ha sconfitto nel finto duello, sulla lapide di Beauregard viene scritto: "Nessuno è stato più veloce di lui", frase a doppio senso che lascia irrisolto il dubbio su chi dei due fosse veramente il migliore.Beauregard è finalmente libero, poiché tutti lo credono morto. Dalla cabina della nave che lo porterà in Europa scrive malinconicamente al suo giovane ammiratore. Il West non è più quello violento ma schietto e sincero che lui aveva conosciuto, l'era dei duelli e della solitudine è finita, occorre una nuova morale per i tempi nuovi.

Attori

Terence Hill
Terence Hill
Nessuno
Henry Fonda
Henry Fonda
Jack Beauregard
Jean Martin
Jean Martin
Sullivan
Piero Lulli
Piero Lulli
l'allibratore
Mario Brega
Mario Brega
Pedro

Oggi in tv - la tua guida tv

Get it on Google PlayGet it on iTunes